Ancora emergenza morti bianche in Veneto

Giu - 08
2018
morti bianche veneto

Ancora emergenza morti bianche in Veneto

Più del 10% di infortuni mortali nella nostra regione

Più di 10 infortuni mortali su 100 in Italia vengono registrati in Veneto (l’11,1% dei casi). Nel primo quadrimestre del 2018 sono state registrate 190 morti bianche nel territorio italiano e di queste cinque vittime al mese, da gennaio ad aprile, sono avvenute in Veneto. La nostra regione continua a mantenere il terzo posto in Italia per numero di decessi dopo Lombardia (35) ed Emilia Romagna (22).

A piangere più vittime è Treviso con 6 decessi, seguita da Verona e Vicenza (4), da Venezia (3), da Belluno e Rovigo con 2 morti. Numeri che vanno quasi al raddoppio quando si considerano anche gli infortuni mortali avvenuti in itinere e che portano il Veneto a 36 vittime totali. Quarantenni e cinquantenni i più coinvolti dal dramma.

La situazione già di per sé tragica mostra una tendenza al peggioramento rispetto al 2017, quando le vittime erano 20 – sottolinea Mauro Rossato, presidente dell’Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega di Mestre“ – Questo significa che nel primo quadrimestre del 2018 ha perso la vita un lavoratore in più. Numeri che salgono quando si considerano anche gli incidenti avvenuti in itinere, e che portano a 36 le vittime totali.”

I dati sono importanti – spiega ancora Rossato – perché sono la testimonianza di un’emergenza innanzi alla quale il nostro Paese non è riuscito ancora a dare una risposta. Parlo innanzitutto di lacune sul fronte della formazione e di controlli nelle aziende”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi